Nato a Bergamo nel 1952, Alberto Bertasa svolge gli studi superiori presso il Liceo Artistico di Bergamo (allora sede distaccata dell’Accademia di Belle Arti di Brera) e nel 1976 ottiene la laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano. L’iscrizione all’albo degli Architetti di Bergamo è di pochi mesi dopo (7 gennaio 1977) e da quel momento la sua attività professionale risulta in continua crescita. Con i primi incarichi dimostra subito una forte attenzione ai fondamenti dell’architettura e agli insegnamenti dei grandi Maestri. La linea, la pulizia delle forme e la semplicità risultano fin da subito caratteristiche del suo stile. Il suo corpo di lavoro si estende dall’edilizia pubblica, all’architettura industriale, fino a quella privata e alle ristrutturazioni.
In tutti i suoi lavori si denota una forte attenzione allo studio dei volumi, ai nuovi materiali e alle più recenti tecniche costruttive, sottolineandone l’intento ad una continua evoluzione e crescita. L’architettura è per lui l’unico e vero strumento per poter dialogare con il paesaggio - di cui il segno architettonico diviene rappresentazione simbolica e strutturale al tempo stesso - e per far dialogare l’opera dell’uomo con quella della natura. Ogni progetto è trattato come unicum e analizzato in relazione al territorio che lo accoglie, integrandosi con lo stesso e sottolineando la sua presenza. Ad oggi, lo Studio di Architettura Alberto Bertasa oltre a lavorare nella provincia di Bergamo (nella quale ha sede), vanta numerose collaborazioni e diversi progetti all’estero.